Motori passo-passo, pilotarli con arduino – seconda parte

In questo articolo inizieremo analizzando lo schema di collegamento del nostro circuito.

Consultando il sito ufficiale Arduino possiamo trovare lo schema consigliato.

Riporto lo schema per poterlo commentare senza costringerti a cambiare pagina nel browser di continuo:

unipolar_stepper_four_pinsL’integrato che viene mostrato è composto da un array di Darlinghton (ad esempio ULN2003A visto nell’articolo precedente)

Utilizziamo i pin 1,2,3,4 come canali di input ciascuno dei quali ha effetto sui rispettivi pin 16,15,14,13 il pin 8 sarà collegato a massa (GND) ed il pin 9 al teminale comune del motore ed all’alimentazione dello stesso.

Sull’alimentazione sia dell’ULN2003A sia dei motori possiamo fare una piccola digressione in quanto possiamo alimentare sia i motori che l’integrato con una sorgente esterna, tollerata da entrambi, oppure possiamo utilizzare l’alimentazone prelevata direttamete da Arduino ( 5v ) che a sua volta la preleva dalla porta usb del computer o da una sorgente di alimentazione collegata ad Arduino.

Per comprendere meglio lo schema di collegamento del motore unipolare all’ULN2003A ed ad una fonte di alimentazione esterna puoi osservare l’immagine seguente, sempre dal sito Arduino:

 

Schema di collegamento 1In questa configurazione noterai che la sorgente di alimentazione non è prelevata da Arduino, pur essendoci un collegamento tra i 5v della scheda Arduino e la BreadBoard che stiamo utilizzando per il nostro schema.

L’alimentazione per l’ULN2003A ed il motore è prelevata da una fonte esterna; prima di alimentare il nostro circuito ricordiamoci di consultare il data sheet del costruttore dell’integrato, nel mio caso ST il data sheet riporta la possibilità di alimentarlo con tensioni fino a 30v.

A questo punto il limite sull’alimentazione è dettato dal motore che stiamo utilizzando.

Avendo dei motori in grado di funzionare con una tensione di 5v e 0,44 A ho provato ad alimentare il circuito con la tensione proveniente da Arduino collegata alla sola porta usb del mio computer, il risultato è stato soddisfacente in quanto il computer è riuscito ad alimentare tutto egregiamente senza sovraccarichi per la porta USB.

Lo schema riportato è molto intuitivo:

i pin 8,9,10 e 11 di arduino sono rispettivamente collegati ai pin di input 1,2,3 e 4;

i pin 13,14,15 e 16 dell’ULN2003A sono rispettivamente collegati alle 4 fasi successive individuate nel motore;

il pin 8 dell’ULN2003A è connesso a massa;

il pin 9 è connesso al comune dei motori e all’alimentazione positiva ( + )  in questo caso esterna.

Prima di inserire un commento, per favore, leggi il regolamento

Permanent link to this article: https://www.mauroalfieri.it/elettronica/motori-passo-passo-pilotarli-con-arduino-%e2%80%93-seconda-parte.html

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.