Arduino nano unboxing

A fine Luglio sono arrivate le nuove board nano ordinate in pre-vendita e  quindi: arduino nano unboxing.

come hai visto non mi sono limitato ad una sola board ma ad una serie coinvolgendo anche alcuni altri appassionati in un ordine unico.

Le arduino nano acquistate sono:

  • n. 5 arduino nano every
  • n. 2 arduino nano 33 BLE
  • n. 5 arduino nano 33 IoT

di cui leggerai nei prossimi articoli.

Ho preso solo una confezione per modello da aprire ed utilizzare per questo arduino nano unboxing:

e per ciascuna ho fatto qualche foto alle board, come vedi di seguito.

 

Every arduino nano unboxing

La prima che ho aperto è la arduino nano every senza header, tutte quelle che ho acquistato sono senza headers:

a mio avviso la presenza degli header saldati limita l’utilizzo delle board nei progetti.

Aperta la confezione trovi, oltre alla board:

  • i pin header da saldare, se ti occorrono;
  • la spugna di protezione e riempitiva;
  • gli adesivi arduino;
  • il foglio di accompagnamento;

in definitiva è il consueto packaging a cui sei abituato per le board Arduino.

hai notato che l’aspetto, o form factor, è identico a quello della nano originale.

Arduino nano 33 BLE

Come seconda scheda dell’arduino nano unboxing ho scelto la 33 BLE, sempre della famiglia delle nuove schede nano:

 il cui aspetto è identico ( nella forma ) a quello dell’arduino every:

anche se la base del micro controllore non è l’Atmega4809 ( scheda ufficiale ) ma il più nuovo nRF 52840 che fornisce la connettività BLE alla board.

Girandola sul retro c’è la serigrafia che ti riporta il modello della board:

ed il logo Arduino.

Arduino nano 33 IoT

L’ultima board arduino nano che ho aperto è la 33 IoT, basata sull’ESP32, ed ecco la board vista dal alto superiore:

e da quello inferiore:

Conclusioni

Al termine dell’arduino nano unboxing alcune considerazioni in merito alle schede di cui hai letto in questo articolo:

  1. trovi un articolo dedicato alla nuova famiglia pubblicato in concomitanza all’annuncio dell’uscita delle board qui
  2. inoltre avrai notato nelle foto che in corrispondenza dei fori in cui saldare gli header sono stati previsti dei contatti con mezzi fori destinati ad agevolarti nella possibilità di saldare le nuove arduino nano direttamente su un altro PCB, magari del tuo progetto.

Nei prossimi giorni inizierò ad eseguire qualche test su queste schede e te li mostrerò.

Puoi guardare intanto la galleria fotografica dell’unboxing eseguito oggi:

Prima di inserire un commento, per favore, leggi il regolamento

Permanent link to this article: http://www.mauroalfieri.it/elettronica/arduino-nano-unboxing.html

2 comments

    • Marco Lai on 30 Agosto 2019 at 11:27
    • Reply

    Ciao Mauro
    queste schede sembrano interessanti. Io ho acquistato delle Every ma non mi hanno convinto per due motivi.
    il primo è che il led che segnala l’alimentazione della scheda non può essere disabilitato, questo per me è un grave errore di progettazione perché avendo previsto, utilizzando i castellated pads, la possibilità di saldarla su un custom pcb, vengono esclusi tutti quei progetti che richiedono un basso assorbimento di corrente.
    Il secondo è concomitante al primo e riguarda la mancanza di una libreria ufficiale che permetta di mettere in sleep mode il micro Atmeha4809.
    Una scheda che avrebbe potuto decretare la morte delle schede basate su ATMEGA328 ma che, secondo il mio parere, non permette di essere usata in quei progetti dove appunto serve un basso assorbimenti di corrente (progetti IoT in primis)

    Buon lavoro
    Marco

    1. Ciao Marco,
      il tuo parere e la capacità tecnica sono sempre da me apprezzati e trovo che le tue osservazioni siano corrette, due piccoli accorgimenti che, magari nella prossima release potrebbero essere introdotti, speriamo che li legga qualcuna delle persone vicine al gruppo di progetto.
      La libreria la vedo comunque più semplice da ottenere, trattandosi si software, magari la rilasciano 🙂 sono ancora relativamente nuove come progetti.
      Hai letto che in questi giorni hanno rilasciato la libreria BLE per usarle sia come Peripheral sia come Central.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.