Braccio robot controllato dal pensiero

In un articolo comparso qualche giorno fa su Wired ho letto del primo braccio robot controllato dal pensiero.

braccio robot controllato dal pensiero

braccio robot controllato dal pensiero

L’origine della notizia è comparsa on-line lo scorso Maggio su alcune importanti testate scientifiche anche in italiano.

Interessato all’argomento ho eseguito qualche ricerca sul web cercando innanzitutto di comprendere di quali parti del cervello umano fossero state utilizzate per tale controllo, ho scoperto che:

“This experiment was done by placing two micro-electrode arrays in the posterior parietal cortex, or PPC. This part of the brain processes plans for movements including reach and grasp.”

Quindi la parte di cervello utilizzata per questo studio è la PPC o, in italiano, corteccia parietale posteriore, ma dove si trova esattamente ?

Ho fatto qualche altra ricerca trovando questo articolo che descrive in modo chiaro l’argomento, non a caso si chiama “brainconnection.brainhq.com”:

PPC Image

PPC image

ed ho anche trovato due interssanti video in cui puoi vedere in modo semplice su cosa si basa questa tecnica e quando è possibile utilizzarla:

Inoltre Erik , il protagonista della sperimentazione, che ha lavorato e collaborato con l’equipe medica per realizzare il progetto racconta la propria esperienza:

 

Prima di inserire un commento, per favore, leggi il regolamento

Permanent link to this article: https://www.mauroalfieri.it/elettronica/braccio-robot-controllato-dal-pensiero.html

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.