Motori passo-passo unipolari, riconoscerne le fasi – terza parte

In questo terzo articolo parleremo dei motori unipolari a 8 fili utilizzabili anche come motori bipolari.

Per individuare la corrispondenza tra conduttori e bobine ci serviremo di un tester impostato su un fondo scala di 200 ohm.

Motore passo-passo a 8 fili

Figura 1

Ipotizziamo che i fili che fuoriescano dal motore siano di colore:

blu, verde, rosso, giallo, bianco, nero, viola, arancione

il nostro problema è capire per ciascun colore quale fase corrisponde all’interno del motore ; oltre a comprendere quali conduttori sono connessi a ciscuna bobina dovremo comprendere la posizione delle stesse.

Posiziono il terminale positivo ( + ) del tester su un conduttore (es.: blu) e con il terminale negativo del tester ( – ) inizio la misurazione della resistenza offerta su tutti i restanti conduttori (nell’esempio abbiamo supposto che ogni avvolgimento abbia resistenza di 20 ohm), compiliamo la tabella seguente con ciascun valore rilevato:

W B G R Y A V W B
B 0 20 0 0 0 0 0 0
G 20 0 0 0 0 0 0 0
R 0 0 0 20 0 0 0 0
Y 0 0 20 0 0 0 0 0
A 0 0 0 0 0 20 0 0
V 0 0 0 0 20 0 0 0
W 0 0 0 0 0 0 0 20
B 0 0 0 0 0 0 20 0

dalla misura effettuata possiamo dedurre che i collegamenti sono di questo tipo:

B G R Y A V W B
A+ A+’ B+ B+’ A- A-‘ B- B-‘

 

Ora conosciamo la corrispondenza tra i fili del nostro motore e le singole bobine e possiamo quindi passare ad individuare la corrispondenza tra le coppie di fili individuate e la costruzione del motore.

Per eseguire questo test procuriamoci una fonte di alimentazione tollerata dal motore, possiamo apprendere questa informazione dalle caratteristiche del costruttore o procedere con tensioni molto basse da 3.3v ripetendo il metodo descritto di seguito via via con tensioni superiori (5v,6v,9v,12v …) e procediamo in uno dei due modi seguenti:

a) collegando assieme tutti i terminali di tipo ‘ ossia A+’, B+’, A-‘ e B-‘ trasformandolo in un motore unipolare a 5 fili; utilizzando la fonte di alimentazione colleghiamo il terminale positivo ( + ) al comune appena creato e procediamo collegando in successione il terminale negativo ( – ) ai restanti fili; ipotizzando che l’alberino si trovi in posizione similare a quella raffigurata, e che il nostro alberino si muova in senso antiorario, il primo movimento lo otterremo quando il terminale negativo toccherà il B-, procediamo in sequenza sui terminali rimanenti individuando A+, B+, A-;

b) collegando di volta in volta la fonte di alimentazione ad una coppia precedentemente individuata con il tester e partendo dall’assunto che l’albero motore si trovi in posizione similare a quella in figura ed osservando una rotazione di tipo antiorario andremo a individuare la sequenza delle bobine.

 

Cortesemente, prima di inserire i commenti leggi il regolamento

Permanent link to this article: http://www.mauroalfieri.it/elettronica/motori-passo-passo-unipolari-riconoscerne-le-fasi-%e2%80%93-terza-parte.html

2 comments

    • paolo on 21 settembre 2012 at 20:07
    • Reply

    ciao , complimenti per il sito!
    molto interessante!
    Nn ho ben capito come distinguere il filo A+ azzurro da A+’ verde:
    Cambiare l’ordine nn influenza il funzionamento del motore e li senso di rotazione della
    corrente nelle bobine?
    Questo passaggionn mi è chiaro…

    grazie!

    1. Ciao Paolo,
      Grazie per i complimenti e per aver letto il tutorial con attenzione.
      I fili A+ ed A+’ sono connessi alla medesima bobina, per cui indipendentemente da come li alimenti ecciti sempre la stessa bobina.

      Il verso di rotazione del motore non è stabilito dai poli su una sola bobina ma dalla sequenza in cui ecciti le bobine.

      Mauro

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.