«

»

Giu 20

Stampa Articolo

Arduino Camp

Ieri ho partecipato all’ArduinoCamp, primo e meraviglioso evento organizzato in Italia, patria dell’Arduino, a Mialno il 18 e 19 giugno 2011.
Ho incontrato tantissimi appassionati e lo spazio espositivo si è ben prestato  ad ospitarci tutti, non poteva mancare LUI l’inventore del magico Arduino: Massimo Banzi.

Nella giornata di Domenica a cui io ho partecipato si sono svolti corsi per tutti, dall’installazione e collegamento della schedina, ai primi passi con Arduino.
Ma le iniziative sono state tante, i partecipanti sono stati organizzati in 6 gruppi che al grido di “RICICLO” hanno ricercato tra stampanti, fax calcolatrici non funzionanti i componenti e la meccanica per realizzare un robot; la fantasia del gruppo poteva determinare delle caratteristiche “divertenti” come lo stesso Massimo ha premesso prima dell’inizio della competizione.

Superfluo dire che tutti hanno collaborato con spirito di squadra e competizione allo stesso tempo, cercando di realizzare il proprio progetto.
La competizione ha visto 3 gruppi, premiati con Euro 200 di materiale Arduino per il primo classificato, Euro 150 per il secondo ed Euro 100 per il terzo.
La giuria composta dal team arduino Italia al completo, Massimo Banzi compreso, ha valutato ogni progetto non solo in base all’effettivo funzionameno ma anche all’idea e la fantasia del gruppo.

Ho potuto scattare poche foto in quanto non avevo con me una macchina fotografica, che non mancherà al prossimo evento, quelle che ho potuto realizzare con il telefonino le mostro i attesa che sl sito ufficiale dell’evento o sul sito arduino.cc siano pubblicate quelle ufficiali di tutti i partecipanti:

Robot realizzato all'Arduino CampCome ho premsso le iniziative sono state tante, su alcuni tavoli hanno trovato spazio anche giovani appassionati fuorigara che oltre a lavorare al proprio progetto di lungo termine si sono affiancati ai  meno esperti per dare loro dei consigli, suggerimenti e scambiare idee.

Didattica su ArduinoNon sono mancati due nomi di eccellenza anche nel panorama commerciale:

MakerBot con la MakerBot Thing-O-Matic l’ultima nata che ha mostrato alcune realizzazioni e applicazioni della tampante 3D, il Team di Arduino ha mostrato anche l’utilizzo di codice open-source su questo attrezzo;

Maker Bot Thing-o-Matic

e l’altra eccellenza è giunta da Roland che ha mostrato le ultime creazioni in fatto di cnc casalinghi per la prototipazione di legno, pcb, platica e che con piccoli accorgimenti possono arrivare davvro a lavorare in modo eccellente anche altri materieli e con software open-source

iModela Arduino Camp

EGX-20

Dopo pranzo un piccolo gruppo di persone, tra cui io, abbiamo scambiato qualche parola fuori dalla sede dell’evento con Massimo Banzi, il luogo è stato del tutto casuale e non un invito a parlare di temi lontani dall’evnto.
Massimo ci ha illustrato le nuove iniziative che già ha in mente e le future implementazioni sia del firmware dell’arduino che delle schede e sensori con cui potrà interagire.
Ha mensionato anche l’iniziativa da parte di Google nei confronti dell’Arduino di poter interfacciare i telefoni dotati di Android alla nostra amata e dipoter scrivere facilmente applicazioni per android che interagiscano con il mondo che le circonda grazie ad Arduino.

Infine ho parlato un po’ con tutti i partecipanti, tutti disponibilissimi apprendendo che tra loro la maggior parte ha difficoltà più on la parte softwae che con quella elettronica, essendo appassionati di quest’ultima; ho quindi deciso di contribure nel mio piccolo realizzando alcune lezioni sulla programmazione di arduino nei prossimi articoli.

Se hai domande non esitate a pormele e se hai idee da sviluppare assieme io sono a disposizione per valutarle assieme.

Buon Arduino a tutti e Grazie a Massimo e tutto il suo Staff.

Permalink link a questo articolo: http://www.mauroalfieri.it/elettronica/arduino-camp.html

1 ping

  1. Mauro Alfieri » Blog Archive » Arduino Camp – i progetti e le foto

    […] precedente articolo ho descritto al giornata fantastica “Arduino Camp” che ho potuto trascorrere in […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>