ExoMars 14 marzo 2016

Lunedì scorso è partita la missione ExoMars da cosmodromo di Bajkonur è partita la missione ExoMars 14 marzo 2016:

ExoMars 14 marzo 2016 - from spacenews.com

ExoMars 14 marzo 2016 – from spacenews.com

La missione, puoi leggere sui siti ufficiali dell’ESA, dell’ASI e Wikipedia, è futto della collaborazione tra l’ESA e Roskosmos, l’agenzia spaziale russa, ed è divisa in due parti:

  • Missione ExoMars 14 marzo 2016
  • Missione ExoMars 2018 ( data di lancio da definire )

entrambe con alcuni punti in comune:

  • il lancio dalla base di Bajkonur
  • il vettore utilizzato sarà Proton-M
  • l’obiettivo di cercare tracce biologiche sul pianeta rosso
  • identificare possibili pericoli prima di una missione a equipaggio umano

Ci sono molti aspetti comuni e non che spingono all’esplorazione di nuovi pianeti come Marte.

La missione ExoMars 14 marzo 2016

ExoMars 14 marzo 2016 è molto importante per l’Italia non solo per il coinvolgimento dell’ASI, Agenzia Spaziale Italiana, nel progetto come parte attiva sia perché sia TGO sia Schiaparelli sono stati progettati e costruiti nei laboratori Alenia Space di Torino con una collaborazione Italo-Francese.

ExoMars TGO and Schiapparelli - from diregiovani.it

ExoMars TGO and Schiapparelli – from diregiovani.it

Cosa sono TGO e Schiaparelli ?

TGO ( Trace Gas Orbiter ): è la sonda che raggiunto il pianeta rosso orbiterà a circa 400m di altezza analizzando i gas presenti;

ExoMars TGO - blogs.esa.int

ExoMars TGO – blogs.esa.int

I sensori installati sul TGO puoi trovarli sul sito dell’ESA: http://exploration.esa.int/mars/48523-trace-gas-orbiter-instruments

Schiaparelli ( EDM lander, chiamato così in onore dell’astronomo italiano famoso per i suoi studi su Marte ): contenente DREAMS (Dust Characterisation, Risk Assessment, and Environment Analyser on the Martian Surface) che raggiungerà la superficie di Marte per dimostrare la possibilità tecnologica di un atterraggio automatico di un rover dell’ESA e dotato di numerosi strumenti di analisi del suolo marziano.

ExoMars EDM DREAMS - exploration.esa.int

ExoMars EDM DREAMS – exploration.esa.int

la sonda schiaparelli ha a bordo i sensori che trovi descritti nella pagina ufficiale.

Il team italiano che ha lavorato alla realizzazione dell’EDM e DREAMS è coordinato da:

Principal Investigator:
Francesca Esposito, INAF – Osservatorio Astronomico di Capodimonte, Naples, Italy

Co-Principal Investigator:
Stefano Debei, CISAS, Università di Padova, Italy

Project Manager:
Carlo Bettanini, CISAS, Università di Padova, Italy

Permanent link to this article: http://www.mauroalfieri.it/robotica-domotica/exomars-14-marzo-2016.html

Lascia un commento

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.