The Tactigon

Qualche settimana fa ho letto del progetto The Tactigon il device per il gesture controll che puoi interfacciare a dispositivi maker, computer ed altri device.

the tactigon maker gesture device

Incuriosito da un device wearable dal design decisamente accattivante ho provato a contattare l’azienda scoprendo che la sede è a pochi chilometri da Milano.

Il CEO di NEXT INDUSTRIES, Massimo Bellino, mi ha gentilmente risposto in pochi giorni e abbiamo fissato un incontro presso la sede 

NEXT INDUSTRIES è la società che ha ideato e realizzato the tactigon.

The Tactigon raccontato da Massimo Bellino

Next Industries Srl nasce nel 2014c come azienda B2B come partner tecnologico nel settore industriale dell’IoT rivolto al settore industriale.

Le collaborazioni, ad oggi in atto, con partner industriali e realtà in cui la raccolta dati e strutturali ed il monitoraggio di ponti, dighe, scavi e non solo sono necessarie e peddittive costituisce il core business di Next Industries.

Nel 2017 l’esperienza e le conscenze accumulate dall’azienda ci ha spinto a realizzare il primo device dotato sia di connettività ( BLE per la precisione ) sia di sensori ( 9 DOF, pressione, pulsanti, ecc… ).

Nasce The Tactigon board:

the tactigon maker board

scheda dotata di tutte le componenti che vedi nella figura sopra e con dimensioni molto ridotte.

L’esigenza da cui siamo partiti è stata quella di avere un device in grado di concentrare in pochi centrimetri quadrati sensori professionali.

Realizzata la board abbiamo deciso di metterla a disposizione dei maker fornendo tutto il supporto per li librerie software di controllo della scheda e, sopratutto, rendendola in grado di essere programmata con l’IDE Arduino.

The Tactigon Board

La the tactigon board dispone di:

the tactigon sizes

  • un microcontrollore a 32bit con bootloader Arduino;
  • 9 DOF: 3 dof dell’accelerometro, 3 dof del giroscopio e 3 dof del magnetometro;
  • un circuito di ricarica per una LiPo da 150mAh fornita con la scheda e dotata di controllo della temperatura e tensione di carica
  • Un sistema di comunicazione BLE 4.0
  • un connettore di espansione GPIO
  • un connettore di tipo Grove
  • un interruttore on/off

Nota come anche i più semplici particolari siano stati studiati con attenzione e approfonditi a garanzia del prodotto finale.

In particolare mi riferisco all’interruttore on/off che ti permette di alimentare il dispositivo solo quando devi utilizzarlo o il circuito di carica, su cui ci sarebbe da scrivere un tutorial dedicato perché ti permette di:

  • ricaricare una LiPo da 150mAh a sua volta in grado di alimentare la board per oltre 6 ore;
  • controlla lo stato di carica / scarica della batterie per proteggere la LiPo e chi utilizza la board;
  • controlla la temperatura della LiPo per mantenerla integra nel tempo;

E’ realizzato  in tecnologia ST microelectronics.

The Tactigon wearable device

A fine 2017, matura la the tactigon board, Next Industries ha deciso di realizzare un device wearable che fosse allo steso tempo facile da indossare, lasciasse libere le mani e avesse un device innovativo.

Nasce The Tactigon Device o T-Skin:

the tactigon weareable t-skin

che unisce the tactigon board al nuovo designa indossabile:

Fonte: the tactigon site

The tactigon è open-source

Sia la board sia t-skin  sono open-source per coinvolgere la community maker nello sviluppo del device da impiegare nel tuo progetto.

the tactigon community

Il primo passo è stato rendere compatibile con l’IDE arduino il bootloader in modo che tu possa programmare in modo semplice la t-skin.

Il passo successivo ha visto il rilascio del software per sviluppatori e la documentazione relativa alle librerie di gestione dell’accelerometro, del giroscopio, del magnetometro e della componente BLE.

Il prodotto è già in vendita presso futura elettronica.

Tra gli esempi già realizzati c’è il controllo di alcuni robot che l’azienda sta sperimentando in prima persona per fornirti il magior numero di esempi e idee stimolanti:

the tactigon maker gesture controll

ho provato personalmente il controllo del robot umanoide che avanza, indietreggia e gira su se stesso controllato dalle gesture compiute dal the tactigon skin.

Un’altro esempio in funzione puoi vederlo in questo video:

in cui the tactigon board controlla un robot cingolato.

Permanent link to this article: http://www.mauroalfieri.it/make/the-tactigon.html

Lascia un commento

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.