Remote raspbian control arduino – prima parte

Parto con una serie di due articoli dedicati a remote raspbian control arduino ossia alla possibilità di controllare la scheda arduino attraverso raspberry pi model B da remoto.

remote raspbian control arduino camera closed

A cosa server questo progetto ? La mia esigenza era poter simulare alcuni sketch quando sono in giro ed ho dei tempi morti visualizzando sul monitore seriale i valori generati dall’escuzione dello sketch stesso.

Da questa esigenza l’idea di costruire un remote raspbian control arduino.

Materiale necessario alla remote raspbian control arduino

Per realizzare il progetto remote raspbian control arduino hai bisogno di:

  • Raspberry Pi Model B
  • Arduino Uno R3
  • Alimentatore USB 5v 1A
  • Cavo alimentazione USB-micro usb
  • Cavo di connessione USB-USB tipo B
  • Cavo Ethernet per collegare Raspberry alla rete
  • Camera NOIR
  • Box per assemblare il tutto

L’impiego della camera NOIR per Raspberry Pi per il remote raspbian control arduino ti permette di avere un occhio sempre puntato sulla scheda arduino, ed i componenti aggiuntivi, nelle fasi di sviluppo dei tuoi progetti.

Da dove partire per realizzare il progetto

Avrai letto i due articoli dedicati al baby monitor:

Entrambi gli articoli contengono parte delle informazioni che ti occorrono per realizzare questo progetto.

Il box è utile sopratutto per la posizione della telecamera che quando aperta ti permette di essere puntata su arduino:

remote raspbian control arduino camera noir

e visualizzare cosa accade sul micro controllore durante le fasi di progetto:

remote raspbian control arduino noir camera web

Realizzazione del remote raspbian control arduino

Il primo passo è scaricare ed installare l’ultima distribuzione Raspbian ossia del SO basato su Debian e personalizzato/adattato a Raspberry Pi.

Accedi al tuo Raspberry Pi via ssh una volta connesso in rete ed inizia eseguendo il comando apt-get update

remote raspbian control arduino apt update

da root, ossia da utente con privilegi di superuser. L’update predispone il sistema all’installazione dei pacchetti necessari al progetto remote raspbian control arduino.

Inizia dall’installazione dei pacchetti necessari per connetterti in modalità VNC a Raspberry, digita apt-get install tightvncserver per installare il server vnc:

remote raspbian control arduino install vncserver

terminata l’installazione devi impostare la password che utilizzerai per collegarti a VNC da remoto, per impostare la password lancia la prima volta il server vnc:

remote raspbian control arduino vncserver set password

ti verrà richiesta la password e successivamente di definire se l’accesso deve essere impostato in sola visualizzazione ( view-only ) ovviamente per la natura del progetto devi poter accedere sia in visualizzazione sia in operatività.

Per far in modo che VNC parta ad ogni riavvio della Raspberry Pi devi mettere uno script al boot ( start del sistema operativo ). Il path in cui inserire lo script è: /etc/init.d/ lo script puoi chiamarlo come desideri io l’ho chiamato vncboot.sh:

remote raspbian control arduino vncserver on boot

il contenuto del file è molto semplice:

#!/bin/sh
vncserver :0 -geometry 1920x1080 -depth 24 -dpi 96

l’operazione successiva è indicare al sistema operativo che tale script deve essere invocato all’avvio del sistema:

remote raspbian control arduino update-rc

ora sei certo che il sistema avvierà vncserver ad ogni boot.

Installazione dell’IDE arduino su Raspberry Pi

Continua la realizzazione del remote raspbian control arduino installando l’IDE arduino, esegui: apt-get install arduino

remote raspbian control arduino install ide

al termine dell’installazione procedi con l’installazione dell’ultimo componente necessario per il progetto: motion-mmal che si occupa di mostrarti via web ciò che vede la tua camera NOIR.

L’installazione di motion-mmal richiede alcuni pacchetti aggiuntivi, per evitare di installarli uno alla volta ti consiglio di procedere all’installazione di motion con il comando: apt-get install motion:

remote raspbian control arduino install motion

e della libreria li con il comando apt-get install libjpeg26:

remote raspbian control arduino libjpeg26

quindi procedi alla rimozione di motion con il comando: apt-get remove motion:

remote raspbian control arduino remove motion

ora puoi procedere scaricando la versione modificata del motion per Raspberry Pi.

Digita wget https://www.dropbox.com/s/0gzxtkxhvwgfocs/motion-mmal.tar-gz questa operazione ti scarica su Raspberry Pi una versione adattata di motion per la scheda, al termine del download devi scompattare il tar.gg con il consueto: tar zxvf motion-mmal.tar.gz

remote raspbian control arduino get motion mmal

ottieni un file denominato motion-mmalcam.conf contenente tutte le impostazioni di configurazione per la camera NOIR in cui puoi definire se far partire il prodotto come demone, la risoluzione della camera ed altri parametri commentati nel file.

Il parametro ce certamente devi modificare è stream_localhost che deve essere off per consentirti l’accesso da tutto il network locale e anche da remoto.

Avvia dunque motion-mmal da linea di comando:

remote raspbian control arduino start motion

e collegati da browser all’IP della tua Raspberry Pi, dovresti vedere qualcosa di simile:

remote raspbian control arduino noir camera web

Buona configurazione della tua nuova remote raspbian control arduino.

Cortesemente, prima di inserire i commenti leggi il regolamento

Permanent link to this article: http://www.mauroalfieri.it/informatica/remote-raspbian-control-arduino-prima-parte.html

1 ping

  1. […] settimana fa ho acquistato una Rasperry Pi 2 da sostituire nel progetto di remote raspbian control arduino in quanto in fase di compilazione l’uso del modello B+ Raspberry risulta alquanto lento […]

Lascia un commento

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.