«

»

Feb 17

Stampa Articolo

Fishino WiFi Flash Update

Prova il Fishino WiFi Flash Update seguendo questo mio articolo, io l’ho eseguito ieri con successo.

Fishino WiFi Flash Update connected

Qualche giorno fa hai letto della fishino uno appena arrivata a casa, è giunta l’ora di provare la connessione WiFi dell’ESP266

Upload Scan Network Sketch

Procedi caricando sulla board fishino uno lo sketch “Scan Network”

Fishino WiFi Flash Update scan network sketch

come sketch per l’Arduino/Genuino Uno ed al termine dell’upload apri il monitor seriale:

Fishino WiFi Flash Update scan before

nel mio caso sono comparse le linee che vedi nell’immagine sopra.

Cercando nel sito ufficiale della board trovi che è consigliato il Fishino WiFi Flash Update prima di usare la scheda e viene descritto bene come eseguirlo.

Fishino WiFi Flash Update

Nella pagina dedicata all’update trovi l’indicazione dei collegamenti da eseguire:

Fishino WiFi Flash Update conessioni web

ed ecco come li ho eseguiti io sulla fishino:

Fishino WiFi Flash Update conessioni esp8266

in pratica

  • il connettore TX della board deve essere collegato al pin Tx dell’ESP8266 ( cavo giallo )
  • il connettore RX della board deve essere collegato al pn Rx dell’ESP8266 ( cavo verde )
  • il pin GPIO dell’ESP8266 devi collegarlo al pin Gnd ( modalità di update firmware ) cavo nero

ecco come si presenta la scheda con tutti i collegamenti per l’update:

Fishino WiFi Flash Update conessioni alto

a questo punto puoi collegare la board al tuo computer per iniziare la procedura di update firmware.

Siccome io uso un Mac ho dovuto usare un server virtuale per eseguire il file .exe del flash update wifi firmware.

Riconoscere al Fishino Uno

Collegando la fishino uno al server virtuale Windows ho notato che la porta seriale non è stata riconosciuta in automatico dal sistema operativo, ho quindi approfondito il comportamento della fishino uno relativo all’interfaccia USB-Seriale notando che l’interfaccia è stata realizzata con il CH340G  come indicato nello schema rilasciato sul sito ufficiale:

Fishino Schema

che necessita del driver per essere riconosciuto dal computer su cui colleghi il dispositivo; controllando tra i dispositivi riconosciuti da Windows ho trovato:

Fishino WiFi Flash Update windows not recognize

puoi scaricare il driver dal sito fishino, nella sezione download, scompattarlo e cliccare con il tasto destro sulla risorsa non riconosciuta selezionando:

Fishino WiFi Flash Update windows update driver

“Aggiornamento software driver…” e procedere con la selezione del driver nella directory in cui hai decompresso il driver CH340G.zip:

Fishino WiFi Flash Update windows select driver

ed avviare l’installazione del driver:

Fishino WiFi Flash Update windows driver complete

al termine della quale la tua scheda sarà stata riconosciuta dal sistema:

Fishino WiFi Flash Update windows driver

nel mio caso come COM4.

Fishino WiFi Flash Update Tools

Prima di iniziare l’update firmware è necessario che sulla scheda fishino uno non sia presente uno sketch che utilizzi la porta seriale per non interferire con l’update firmware.

Il sito ufficiale consiglia di usare lo sketch “blink” ed io aggiungo che puoi inserire anche uno sketch vuoto, composto solo dalla setup() e loop() senza alcun comando contenuto.

Apri quindi il tool per l’update del firmware che hai scaricato dal sito ufficiale:

Fishino WiFi Flash Update FishinoFlasher

seleziona la porta COMx, dove x è il numero della porta riconosciuta dal tuo Pc,ti verrà mostrato il tuo numero seriale e la versione di firmware installata in fabbrica, subito sotto la versione firmware che puoi installare scaricandola direttamente attraverso il tool.

Se tutto è pronto e le informazioni sono corrette puoi cliccare su “Flash”:

Fishino WiFi Flash Update FishinoFlash start

l’Update del firmware inizia ed una barra di scorrimento ti indica il procedere dell’operazione.

Al termine riceverai un messaggio che ti informa sul corretto aggiornamento  del firmware:

Fishino WiFi Flash Update FishinoFlash complete

puoi chiudere il tool e premere il tasto reset sulla scheda e/o disconnettere il cavo per riconnetterlo qualche secondo dopo e caricare lo sketch “FishinoScanNetworks” distribuito tra gli esempi del produttore della scheda.

Apri il monitor seriale su 115200 e vedrai un messaggio simile al seguente:

Fishino WiFi Flash Update scan after update

la tua scheda è aggiornata e la nuova versione del firmware le consente di far collegare l’ESP8266 al tuo WiFi correttamente.

Permalink link a questo articolo: http://www.mauroalfieri.it/informatica/fishino-wifi-flash-update.html

16 comments

Vai al modulo dei commenti

  1. Luca

    Buonasera!!! Scusa il disturbo. Mi è appena arrivata la fishino. Leggendo qua è la mi è sembrato di capire che con il mac non si riesca a programmarla. Non intendo aggiornarla. proprio scivere sketch e caricarli perchè non viene riconosciuta. Ma mi sbaglio o te ci sei riuscito????

    Grazie in anticipo!!!!!

    Luca

    1. Mauro Alfieri

      Ciao Luca,
      dove hai letto queste info? io sono riuscito senza problemi, questo articolo si riferisce all’update del firmware Wifi sulla ESP8826 che usa il tool windows rilasciato dall’autore della scheda.
      Probabilmente ti manca il driver per farla riconoscere al Mac, la Fischino usa un convertitore USB-Seriale che necessita del driver.

  2. Enrico Grieco

    Salve Mauro, sono Enrico Grieco. Sto intraprendendo anch’io la strada di Fishino. Potresti cortesemente indicarmi qualche software Android per smartphone che possa colloquiare con la scheda Fishino? Te ne sarei molto grato. Ti ringrazio anticipatamente.

    1. Mauro Alfieri

      Ciao Enrico,
      purtroppo non ne conosco ma potrei immaginare che qualsiasi software che usi il WiFi sia adatta al tuo scopo.

  3. jacopo

    Salve,
    sono uno studente di quinta telecomunicazioni e ho seguito buona parte dei suoi progetti per imparare nuove cose su Arduino.
    Le scrivo perché vorrei avere un aiuto da parte sua. In classe stiamo facendo un progetto di un robottino a navigazione autonoma che deve cercare delle fonti di luce e successivamente delle fonti di gas vicino ad esse, deve anche inviare i dati misurati al computer che devono poi essere rappresentati. La mia domanda si concentra su quest’ultimo punto, ovvero come posso salvare i dati (magari in un database) e/per ottenere un grafico in tempo reale che si evolve andando avanti col tempo? Abbiamo a disposizione un modulo Bluetooth o un modulo Wi-Fi (non abbiamo possibilità di prendere delle shield da utilizzare). I sensori utilizzati sono due ping, due infrarossi, un figaro 2620 e due fotoresistenze. I dati da rappresentare saranno quelli del gas (figaro 2620) e della radiazione luminosa (fotoresistenze), i ping e gli infrarossi serviranno per la navigazione quindi sarebbe bello fare dei led virtuali che si accendono se si capita nelle vicinanze di un ostacolo. L’Arduino utilizzato è un Arduino Mega.
    La ringrazio in anticipo del tempo e della disponibilità.
    Saluti

    1. Mauro Alfieri

      Ciao Jacopo,
      on penso sia il posto giusto in cui inserire il tuo commento, non si parla di robotica e eppure di moduli WiFi in questo articolo.
      I ogni caso io userei il WiFi perché puoi mandare i dati direttamente al database server.
      Se sceglieste un collegamento Bluetooth sarebbe più semplice da realizzare la parte di comunicazione ma più complessa la realizzazione software che trasforma i dati ricevuti in Bluetooth e li trasmette sul database.

      Tutto potrebbe cambiare scegliendo architetture differenti ma dipende da ciò che decidete.

  4. Antonio Zanardo

    Ciao Mauro,

    ho da poco un Fishino Uno.
    Lo sto usando come data logger, e come tale ho bisogno che L’RTC 1307 conti il normale fluire del tempo senza fermarsi mai nemmeno se viene tolta l’alimentazione. Succede invece che al riavvio viene preso come data e orario di partenza quello di quando è stato compilato e caricato per la prima volta lo sketch, cosa che può essere avvenuta alcuni giorni prima ed in un orario qualsiasi. E’ chiaro chein questo caso il tempo indicato da Fishino non corrisponde assolutamente a quello attuale. Ma allora a cosa serve la batteria di cui è dotato?
    Ad ogni modo a me serve un RTC che funzioni sempre ed in continuazione in qualsiasi situazione.

    Non avrei problemi di aggiungere un’altra scheda RTC con prestazioni complete, magari dotata del 3231, se necessario.

    Cosa mi suggerisci di fare?

    Ti ringrazio per il rapporto diretto che sei riuscito ad instaurare con i tuoi lettori, Spero che continui.

    Antonio Zanardo

    1. Mauro Alfieri

      Ciao Antonio,
      penso sia un errore del tuo sketch che resetta l’orario all’avvio, controlla che nella setup() tu non abbia lasciato la linea di impostazione dell’orario all’atto dell’avvio.
      In tal caso ti basta toglierla dopo aver impostato l ‘orario la prima volta.
      Se non sai quale sia questa linea o come sia impostato l’orario via sketch ti invito a leggere i miei articoli sull’RTC1307 o RTC3231

  5. Antonio Zanardo

    Mauro,

    CRETINO!!! Cretino io, non tu, naturalmente. Solo un pirla come me è riuscito a fare un programma complicatissimo senza accorgersi/capire che la riga di settaggio del tempo va lasciata attiva solo la prima volta!
    Bene, almeno questo episodio mi è servito a trovare un nickname adatto a me: IL PIRLA!

    Grazie per avermi aperto gli occhi..

    Antonio Zanardo, il Pirla

    1. Mauro Alfieri

      Ciao Antonio,
      gli errori, anche più banali, e le distrazioni capitano a tutti.
      Ho individuato l’errore velocemente solo perché non ho scritto io il codice e non ci ho sbattuto la testa.
      Capita anche a me di lavorare per ore ad un programma e non accorgermi di una linea di troppo che causa comportamenti errati.

  6. Antonio Zanardo

    Ciao Mauro,

    ho due strumentiidentici, uno controllato da Arduino Uno+SD card+ RTC1307, l’altro da Fishino Uno che ha già SD e RTC incorporati. In ciascuno gira li stesso programma, dato che i due strumenti fanno esattamente lo stesso lavoro.
    Succede che se uso il PC con W7per caricare gli sketch, o per leggere i dati contenuti nelle due card, ognuno è visto in una COM diversa, ed è normale, ma il caricamento sketch /lettura dati procede regolarmente.
    Se invece uso il portatile con identico S.O. W7 e lo stesso identico Arduino IDE per fare le stesse operazioni, Arduino Uno con le relative card si comporta normalmente, mentre con Fishino non si riesce a stabilire il collegamento COM, e, ovviamente, non si riesce né a caricare il programma, né leggere i dati della sua SD. Il messaggio di errore che compare in quest’ultimo è stk 500_getsinc(). Nel device manager c’è la com 2 con un punto esclamativo in campo giallo.
    Ovviamente è segno che qualcosa non va, e a nulla servono i tentativi di aggiornare il driver. Purtroppo, in talune condizioni, devo usare il portatile per comunicare con i due strumenti, ma così mi trovo nell’impossibilità di fare con Fishino quello che dovrei.

    Avresti un’ un’idea di come se ne esce? Ho cercato nel web una soluzione, ma sembra che questo sia un problema del quale nessuno ha una soluzione certa.
    Ti ringrazio e ti saluto.

    Antonio Zanardo, il Pirla.

    1. Mauro Alfieri

      Ciao Antonio,
      se non ricordo male la Fishino usa il chip CH340 o similare come interfaccia USB/Seriale.
      Tale chip necessita di un driver specifico per la cui installazione puoi trovare molte guide on-line.

  7. Antonio Zanardo

    Ciao Mauro,
    intanto ti ringrazio per la segnalazione del driver Fishino.: in effetti, ina volta installato il nuovo driver, ora funziona anche sul portatile.

    Però ho altri problemi
    Ho due strumenti, uno controllato con Arduino+RTC+SD card, l’altro con Fishino Per una questione di praticità, sullo strumento che aveva Arduino al suo posto ho montato un secondo Fishino.
    Primo problema: questo secondo Fishino mi è stato venduto con il portabatteria montato alla rovescia, per cui l’RTC ovviamente non funzionava. Constatato il guaio, il rivenditore mi ha sostituito la scheda difettosa con una che era a posto, in quanto il portabatterie era orientato correttamente.
    Una volta rimontato il nuovo fishino sullo strumento, ho rilevato che l’RTC funziona regolarmente solo se è collegato al cavo USB. Se lo alimento a batteria e lo stacco dal cavo e poi vado a vedere cosa ha salvato nella scheda, al posto di anno, mese,giorno,ora,minuti,secondi c’è solo una sfilza di “165”. Sai dirmi da cosa dipende?
    Nell’altro strumento, perfettamente identico e in cui gira lo stesso identico sketch, l’orario funziona regolarmente, sia che sia alimentato con USB, sia che il cavo venga staccato e sia alimentate a batteria..
    Ti ringrazio se vorrai rispondermi

    Antonio Zanardo

    1. Mauro Alfieri

      Ciao Antonio,
      di solito i 165.165.165 .. si verificano quando sbagli i collegamenti dell’I2C ossia usi i pin A4 ed A5 sia come IIC sia per leggere dei sensori analogici, sei certo di non essere in una situazione simile?

  8. Antonio Zanardo

    Ciao Mauro,

    Gli ingressi A4 e A5 non sono utilizzati. Utilizzo in ambedue solo l’ingresso A0.
    Riassumendo, ambedue gli strumenti sono utilizzati come data logger, e devono contare certi impulsi. Gli impulsi sono dello stesso tipo e livello, cambia solo la frequenza, che del resto è bassissima (0.15-0.25 Hz). I dati vengono acquisiti ad intervalli e per durate predeterminata Ad ogni serie di dati registrati deve essere affiancatto data ed orario in cui è stato fatto il rilevamento. Lo sketch che uso è lo stesso in ambedue gli strumenti.

    La stranezza è che mentre il primo strumento registra tutto regolarmente, il secondo, che come ho detto è la fotocopia del primo, registra correttamente data, orario ed i dati associati solamente per la prima serie dei rilevamenti, mentre per quelle successive al posto dell’orario c’è la serie di numeri 165 che ho detto,
    Sembra che appena caricato lo sketch Fishino acquisisca l’orario del computer, ma poi lo perda subito alla seconda serie..

    un’altra stranezza è che se durante l’acquisizione dei dati Fishino rimane collegato al cavo USB, l’orario viene mantenuto per tutta la durata delle acquisizioni (possono essere 24 serie da 1 ora ciascuna), mentre se funziona a batteria prende solo il primo orario, poi lo perde immediatamente.

    Come uscirne?

    Antonio Zanardo

    1. Mauro Alfieri

      Ciao Antonio,
      dovresti fare alcuni test con un tester sulle tensioni presenti all’RTC al momento dell’alimentazione a batteria, potrebbe scendere sotto la soglia dei 3,3 e causare un malfunzionamento.
      Se questo test non restituisce esito che ti permetta di comprendere il problema puoi passare all’analisi con un oscilloscopio dei dati che passano sull’I2C.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>