Trieste Mini Maker Faire 2018

Quest’anno per la prima volta ho partecipato alla Trieste Mini Maker Faire 2018, manifestazione dedicata all’ingegno italiano e non solo.

Trieste Mini Maker Faire

Già dalla passata edizione mi era stato riferito che la Trieste Mini Maker Faire è uno degli appuntamenti a cui un maker dovrebbe partecipare per l’atmosfera che si respira e per l’organizzazione impeccabile su tanti fronti.

Trieste Mini Maker Faire 2018

Quest’anno ho accettato l’invito alla Trieste Mini Maker Faire 2018 arrivatomi da uno sponsor della manifestazione robotics-3d.com

Trieste Mini Maker Faire 3d spherical mouse

L’atmosfera che puoi respirare durante questo tipo di evento è davvero unico a partire dalla location: ICTP ( Centro Internazionale di Fisica Teorica ) che, forse mi farò influenzare, è luogo in cui i muri trasudano conoscenza.

Come già per l’edizione 2015 della Maker Faire Rome, svoltasi all’interno della Sapienza (Università di Roma).

Ho presentato il mouse 3D, dopo la sua apparizione in pubblico in occasione dell’ADay18 ufficiale a Milano, e che riproposto con alcune evoluzioni di cui leggerai nei prossimi articoli dedicati al progetto.

Cosa ho visto Trieste Mini Maker Faire

Hai letto bene: “cosa ho visto” non “cosa c’era” è una formale scusa per tutti i maker che in due giorni non ho potuto incontrare a causa dell’impegno con lo stand.

L’occasione delle MakerFaire è da sempre, per me, la scusa per rivedere gli amici maker con cui abbiamo iniziato e condiviso i primi passi all’epoca in cui eravamo solo poche decine in Italia:

Trieste Mini Maker Faire 2018 amici

nella foto con Paolo Cirinei e Mirco Piccin con cui è sempre un piacere scambiare idee e suggerimenti che accrescono la conoscenza e la capacità di innovare.

A Mirco ed i suoi progetti dedicherò una sezione più in basso.

Le protesi stampate in 3D per disabili, personalizzate, per consentire a tutti di tornare a compiere gesti comuni per la maggior parte di noi:

Trieste Mini Maker Faire protesi 3d per disabili

nel video vedrai meglio a cosa mi riferisco e cosa siano queste protesi.

Alla Trieste Mini Maker Faire 2018 avresti potuto trovare, sempre in campo “care”, un esoscheletro tagliato a laser e dotato di controllo della stabilità. Studi di fisica, meccanica e medicina mediante strumenti autocostruiti e perfezionati:

Trieste Mini Maker Faire esoscheletro

oppure la innovativa stampante 3D di Andrea i cui risultati di stampa sono più solidi di quelli ottenuti con una stampante 3D a cui sei abituato grazie alla stampa a 45°:

Trieste Mini Maker Faire innovative 3d printer

ho trascorso alcune decine di minuti in compagnia di Andrea ed ho apprezzato tutto gli studi e le conclusioni a cui è giunto in fase di progettazione e realizzazione.

Partendo da una idea ed arrivando ad un prodotto commerciale.

Se l’aver risolto uno dei problemi più comuni per i maker non fosse stato abbastanza, Andrea, si è spinto oltre ottimizzando l’estrusore.

Ha ottenuto la capacità di stampare a circa 15°C in meno rispetto ai più comuni estrusori: risparmiando energia per ore.

La ciliegina sulla stampante di Andrea è la possibilità di stampare “potenzialmente” all’infinito in quanto la stampante è dotata di un nastro trasportatore che sposta i componenti lungo l’asse x durante la stampa e può produrre piccole serie di oggetti mentre tu fai altro.

Mirco Piccin a Trieste Mini Maker Faire

Mirco, fondatore del fablab di Caterl Franco Veneto:

Trieste Mini Maker Faire Mirco Piccin

ha presentato dei progetti innovativi ed allo stesso tempo utili come “PILO” rivisitato per interagire con un sistema domotico:

Trieste Mini Maker Faire pilo e domotica

trasformando qualsiasi oggetto, dotato di interruttore, in un sistema che puoi controllare da sensori textile come cuscini, pupazzi o qualsiasi altro oggetto di arredamento tu possieda.

Pensa a un cuscino che reagisca alla pressione accendendo una lampada o che ne controlli gradualmente l’intensità luminosa in base alla pressione che eserciti.
Tutto questo è solo parte del progetto presentato da Mirco.

Protagonisti della Trieste Mini Maker Faire 2018

La Rai definisce i mini robot soccer per l’educational della Trieste Mini Maker Faire 2018 come l’attrazione principale della manifestazione ( minuto 1.20 ):

 si tratta dei robot dedicati all’educational realizzati e presentati da robotics3d.com che i visitatori più giovani hanno apprezzato per la parte ludica ed i genitori come sistema di apprendimento semplice della robotica:

Trieste-Mini-Maker-Faire-soccer-robot

Realizzati con la scheda microbit e disponibili in kit.

Il video Trieste Mini Maker Faire

Ho realizzato un video alla Trieste Mini Maker Faire 2018 che ti propongo di seguito, in cui potrai riconoscere molte altre interessanti invenzioni:

Il grazie finale è agli organizzatori, i volontari e tutto lo staff che ci ha accolto, coccolato e offerto l’opportunità di vivere a pieno questa edizione della Trieste Mini Maker Faire 2018.

Alla prossima Trieste Mini Maker Faire !!!

Cortesemente, prima di inserire i commenti leggi il regolamento

Permanent link to this article: http://www.mauroalfieri.it/elettronica/trieste-mini-maker-faire-2018.html

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.