Stampare case in 3D: WASP Project

Oggi voglio presentarti un progetto tutto italiano basato su Arduino la cui finalità è stampare case in 3D: WASP Project

Stampare case in 3D

Lo slogan recita:

Siamo sognatori, siamo realizzatori, siamo makers. Partiamo dalle stampanti 3D per salvare il mondo. “From the spoon to the town” [Ernesto Nathan Rogers]

Infatti WASP Project non è solo una stampante 3D con cui puoi realizzare i tuoi prototipi in casa ma è qualcosa di più, il TEAM capitanato da Massimo Moretti ha deciso di raccogliere i fondi necessari per realizzare  un sogno: stampare case in 3D.

Ma seguimi con ordine, il team WASP ha realizzato una stampante 3D innovativa non solo per le caratteristiche tecniche quali l’elevata precisione ( 50 micron ) e velocità ( 200 mm/secondo ) ma anche perchè questa stampante è dotata sia di un estrusore ( da 0.35 mm ) sia di una fresa a controllo numerico Cnc.

Il tutto ad un costo inferiore ai 1300 euro, puoi trovare queste informazioni sul sito ufficiale.

Ho visto in funzione questo gioiello della tecnologia italiana in occasione della fiera Robotica 2012 e Makers Italy ed ho potuto scambiare due parole sia con Massimo sia con i suoi preparatissimi collaboratori che mi hanno descritto il sogno: Stampare case in 3D completamente biocompatibili in argilla.

WASP Project stampare case in 3D

L’argilla è un materiale bio compatibile, tra le argille c’è un materiale da costruzione Adobe composto da argilla essiccata e utilizzato per la costruzione da 9000 anni, il tempio di Ramses II in Egitto fu costruito con mattoni di adobe 3200 anni fa.

Usando l’argilla WASP Project si propone di di realizzare una stampante in grado di stampare case in 3D in cui l’estrusore utilizza Adobe al posto del cemento.

Come la stampante 3D contribuisce al WASP Project

La stampante 3D realizzata da Massimo Moretti è una fonte di auto finanziamento per il progetto, la vendita di queste stampanti crea un bacino economico che va a finanziare il progetto.

La vespa vasai costruisce il proprio alveare utilizando l’argilla, ecco un video di come opera questo portento di madre natura:

La stessa tecnica può essere utilizzata per stampare case in 3D, ovviamente la stampante in gardo di realizzare le case ha forma e dimensione maggiori di quella venduta al solo fine di raccogliere i fondi necessari al progetto.

Come è fatta la stampante 3D in vendita

il team WASP mostra sul sito alcune foto e caratteristiche di questa stampante:

Stampare case in 3D

uno dei punti di maggiore forza di questa stampante è la presenza del sistema di avanzamento del filo montato lateralmente alla stampante, questa caratteritica conferisce maggiore leggerezza all’estrusore e quindi maggiore velocità, inoltre i motori passo-passo sono settati a 1/16 di passo per ottenere una precisione di 50 micron 0,05 mm in fase di stampa.

Se tutto questo non ti sembra abbastanza ecco l’altra novità per le stampanti 3D: una fresa a controllo numerico:

stampare case in 3D

con cui rifinire i pezzi una volta stampati o per realizzare componenti complementari al prototipo che stai realizzando.

Ho relizzato un video in occasione del mio incontro con il Team WASP Project in cui sono all’opera sia la fresa cnc, sia la stampante 3D sia il prototipo destinato a stampare case in 3D in argilla:

Forza WASP Project !!!

Cortesemente, prima di inserire i commenti leggi il regolamento

Permanent link to this article: http://www.mauroalfieri.it/elettronica/stampare-case-in-3d-wasp-project.html

4 comments

1 ping

Skip to comment form

  1. Grazie infinite per il bell’articolo, a presto per le prossime novità!

    wasproject team

  2. E’ un piacere quando i progetti hanno finalità così alte.

    Mauro

    • Leonardo on 18 giugno 2014 at 19:52
    • Reply

    Desidererei maggiori informazioni tecniche sulla stampante 3d e relativo costo di acquisto del kit di montaggio, inoltre si chiede se è possibile richiedere il kit della stampante con un piano di lavorazione più grande.

  3. Ciao Leonardo,
    non sono un esperto di stampanti 3D e sopratutto questa stampante non è di mia produzione.
    Ti consiglio di scrivere a info@rivoluzione3d.com chiedendo info.

  1. […] feedback dalla rete, a questo link. Ringraziamo Mauro Alfieri per l’articolo su di noi! Condividi questo: […]

Lascia un commento

Your email address will not be published.