Power Supply DIY

Il progetto Power Supply DIY ti mostra come realizzare un semplice alimentatore da banco, portatile, per i tuoi esperimenti con Arduino e non solo.

Power Supply DIY front powered

Ho iniziato la realizzazione del power supply DIY lo scorso maggio e la parte più lunga è stata l’attesa dei componenti provenienti dalla cina che ha impiegato circa 40gg .. ma nei progetti diy non si ha mai fretta 🙂

Il progetto si compone di due parti:

  • componenti elettroniche
  • parti diy 3D e lasercut

la prima parte la leggerai in questo articolo mentre la seconda la potrai leggere nel prossimo articolo.

Lista dei componenti per il  power supply DIY

Ogni bun progetto DIY parte dalla BOM ( Bill of Material in italiano  lista dei componenti o distinta base) che ho elencato di seguito:

  • Alimentatore 12o24v ( io ho usato un 12v 20A ) già in mio possesso;
  • LM2596 power module + LED Voltmeter DC-DC adjustable step-down;
  • YB27VA DC 0-100V/50A Digital Ammeter Voltmeter 2-in-1 Red/Blue;
  • Shunt resistor;
  • Ultra-Small Size DC-DC Step Down Power Supply Module 3A;
  • Presa a pannello C14 con fusibile;
  • Fusibile 220v 20A;
  • Interruttore 0/1 da pannello; 
  • doppia USB da pannello;
  • Potenziometro 10Kohm;
  • Connettori a Banana femmina;

Tra i componenti l’unico su cui manifesto qualche dubbio è il “LM2596 power module + LED Voltmeter DC-DC adjustable step-down” in quanto gestisce solo 3A e lascia il power supply DIY non sfruttato al meglio.

Ho già provveduto ad acquistare un DC-DC step-down da 36v 30A che è in viaggio in questi giorni e che sostituirà il precedente nel progetto.

Schema dei collegamenti del Voltmetro e resistenza di shunt

Nel power supply DIY la parte elettronica più complessa è rappresentata dalla resistenza di shunt e dal voltmetro in quanto gli altri componenti devono solo essere cablati:

Power Supply DIY shunt

ricorda di collegare il cavo blu sull’anodo dell’OUTPUT del power supply DIY, ossia dopo il regolatore DCDC, altrimenti rileverai il voltaggio solo proveniente dall’alimentatore e non quello di OUTPUT;

Inoltre il display del regolatore LM2596 che ho utilizzato:

Power Supply DIY lm2596s

dispone di un pulsante con cui puoi decidere se visualizzare sul display integrato il voltaggio di INPUT o quello di OUTPUT.

Puoi impostare il regolatore dc-dc in modo che il display visualizzi il valore di voltaggio in INPUT e usare il voltmetro con amperometro per visualizzare i valori in output.

Montaggio del Power Supply DIY

Ogni progetto DIY che si rispetti ha una sezione dedicata al montaggio che trovi di seguito.

Parti dalla sostituzione del trimmer integrato nel dc-dc step down con un potenziometro da 10Kohm:

Power Supply DIY rear dc dc

operazione semplice e che ti assicura la regolazione in modo agevole.

Monta il voltmetro sul pannello frontale:

Power Supply DIY front panel mounting

con i potenziometro da 10Kohm, il primo connesso al DC-DC step down ed il secondo lo lasceremo libero per il prossimo dc-dc che ha la possibilità di regolare sia il voltaggio sia la corrente.

Aggiungi quindi il regolatore lm2596s:

Power Supply DIY front panel

ed esegui i semplici cablaggi tra il voltmetro ed il regolatore del power supply DIY.

Frontalmente il pannello dovrebbe assomigliare a qualcosa di simile al termine del montaggio:

Power Supply DIY front

Passa ad assemblare il pannello posteriore in cui trovano posto sia il connettore C14 per l’alimentazione elettrica sia l’interruttore e le porte USB che riceveranno la tensione costante di 5v 3A:

Power Supply DIY retro

Guardando dall’alto il power supply DIY vedrai i collegamenti tra la parte anteriore e posteriore studiati per passare tutti dal medesimo lato:

Power Supply DIY top

in modo ordinato.

Ora puoi procedere ad accendere il tuo alimentatore da banco portatile autocostruito ( power supply DIY ) e sulla parte frontale vedrai:

Power Supply DIY front powered

in cui i 12.4v sono quelli che arrivano dall’alimentatore dopo aver opportunamente ritoccato il trimmer di regolazione per far in modo che il voltmetro, ed un multimetro connesso ai morsetti di output segnino 12v esatti.

La caduta da 12.4v a 12v è dovuta all’LM2596S.

Allo stesso modo provvedi a controllare che alle porte USB arrivino esattamente 5v in modo da poter utilizzare questo alimentatore anche per ricaricare il tuo smartphone o tablet.

Cortesemente, prima di inserire i commenti leggi il regolamento

Permanent link to this article: http://www.mauroalfieri.it/elettronica/power-supply-diy.html

2 comments

    • Paolo on 29 luglio 2018 at 09:01
    • Reply

    Interessante, complimenti!
    Personalmente, le porte USB le avrei messe sul frontale.

    1. Ciao Paolo,
      anche a me sarebbero piaciute sul davanti ma avrei dovuto aumentare le dimensioni di tutto il power supply e sarebbe risultato tutto più ingombrante.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.