«

»

Feb 24

Stampa Articolo

LiPo 3S 11,1v

Le batterie LiPo 3S sono impiegate in molti progetti in cui la leggerezza è requisito fondamentale del progetto, pensa ad esempio nei quadricotteri e non solo.

LiPo 3S finita

In generale in progetti che devi facilmente trasportare è comodo utilizzare batterie leggere e potenti per disporre di grande autonomia e le LiPo 3S sono le più indicate.

Come sono fatte le LiPo 3S

Senza perderci in lunghe descrizioni ho trovato una immagine che descrive bene come sono costruite le batterie LiPo 3S e non solo:

LiPo 3S  schema batterie

Noti che tutti modelli mostrati in figura sono costituiti da pacchi di batterie formati da celle singile di 3,7v montati in serie per incrementarne il voltaggio.

Ad esempio una LiPo 3S è costituita da 3 celle per un totale di 11,1v:

3,7v + 3,7v + 3,7v = 11,1v

tutte le batterie LiPo, dalla 2S in poi, presentano 2 connettori, il primo collegato ai terminali + e – dell’intero pacco batterie e ti fornisce il voltaggio completo del pacco batterie, il secondo connettore presenta due terminali esterni ed n*2 terminali per ogni cella intermedia collegati come in figura.

Da LiPo 3S a LiPo 2S

Le celle LiPo sono alquanto delicate, ti invito a verificare su YouTube alcuni filmati in cui sono mostrate batterie LiPo danneggiate, in corto circuito o il cui livello di carica è al di sotto della soglia minima di carica:

Mi sono accorto, grazie al caricabatterie, che la mia LiPo 3S presentava la la seconda cella compromessa, forse a causa di un utilizzo eccessivo o di una anomalia di costruzione.

Ho quindi deciso di trasformare il pacco batterie da LiPo 3S a LiPo 2S.

Il primo passo è stato tagliare la copertura plastica del pacco batterie facendo attenzione a non incidere l’elemento LiPo contenuto. Rimosso l’involucro esterno la LiPo 3S mi ha mostrato i suoi 3 elementi:

LiPo 3S

Nota come sono collegati sia il connettore a 4 contatti sia il connettore a 2 contatti da cui prelevi il voltaggio massimo dell’intero pacco batterie.

Ho dissaldato il connettore a 2 contatti connesso al polo positivo e al polo negativo:

LiPo 3S batteria

Ho quindi rimosso anche il secondo connettore, quello a 4 fili, e separato l’elemento centrale della LiPo 3S.

A questo punto ho saldato il primo e l’ultimo elemento come nello schema riportato in figura sopra per le LiPo 2S, ho saldato nuovamente il connettore a 2 poli ( positivo e negativo ) ed il connettore a 3 poli:

LiPo 2S

con un tester per LiPo ho verificato che i due elementi fossero correttamente collegati e non compromessi:

LiPo 2S tester

Ho quindi bloccato gli elementi con del nastro isolante e del cartone per proteggere sia le saldature sia i cortocircuiti accidentali:

LiPo 2S fissagio

Ho ottenuto quindi il mio pacco batterie LiPo 2S funzionante

LiPo 3S termoretraibile

da 7,4v, valore sufficente per alimentare i progetti con arduino che accetta da un minimo di 7v a 20v.

Ricorda che questa operazione di manomissione del pacco batterie è pericolosa.


Permalink link a questo articolo: http://www.mauroalfieri.it/elettronica/lipo-3s-111v.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>