giacca animata di Matteo Trenti

L’articolo di oggi voglio dedicarlo a Matteo Trenti un artista che ha realizzato una giacca animata per il suo spettacolo “Cuore elettrico”

giacca animata struttura finita

Ho incontrato Matteo nel corso della scorsa edizione di Robotica 2012 e scambiato con lui alcuni consigli di robotica sulla realizzazione di una giacca robotica, questo l’input che Matteo mi aveva suggerito.

Il suo progetto è cresciuto, ha lavorato sodo con l’aiuto di due amici ( Stefano Springhetti, Egidio Vasile ) ed ha realizzato tre opere di scena che lo accompagnano nella rappresentazione dello spettacolo.

Mi sono fatto raccontare da Matteo il suo spettacolo:

La favola teatrale racconta l’ostinata ricerca dí amore di un estroso personaggio, un poí poeta: i suoi occhi riescono ancora ad innamorarsi dell’anima degli oggetti, la loro presenza è elettricamente vicina al suo cuore in un contatto fisico esplosivo, un legame che supera di gran lunga la visione reale delle cose.

Sospeso nell’aria tra due mondi, il nostro poeta si trova a dover decidere tra restarsene ancorato alla realtà materica dell’oggetto, oppure estasiarsi díamore per l’anima dell’oggetto.

Cuore Elettrico è voglia di far battere un cuore in eterno, far nascere un sorriso sul volto di uno sconosciuto, è un’ossessiva ricerca del sogno.

Cuore Elettrico è una fantasia poetica che diventa reale, come una pellicola trasparente, posta tra la realtà che insorge, giorno dopo giorno, ad ogni passo e l’occhio dell’anima degli oggetti che ci osserva senza batter ciglio.

Cuore Elettrico nasce, batte, vive, respira e sogna solo al nascere dei nostri sogni e al calar delle nostre
preoccupazioni.

E’ solo la parte introduttiva ma puoi comprendere già da queste parole l’intensità e la concretezza dello spettacolo.

Il progetto giacca animata

Per mettere in scena lo spettacolo Matteo ha quindi bisogno di alcuni “attrezzi di scena” e non trovando altro disponibile nel suo ambito rispondente alle caratteristiche necessarie al corretto svolgimento dello spettacolo ha deciso di rivolgersi alla robotica.

Ha quindi progettato tre oggetti di scena:

  • la giacca animata
  • il cuore elettrico
  • la valigia esplosiva

In questo primo articolo ti mostro le foto della giacca animata ed il difficile e lungo lavoro che Matteo ha affrontato.

Partiamo dai primi step: la creazione sartoriale:

giacca animata cuciture

Nella prima foto Matteo è in prima persona coinvolto nella realizzazione dell’abito di scena.

Un progetto non può prescindere da una fase di disegno e studio delle parti in movimento, led e sequenza dei movimenti:

giacca animata progetto

definiti quali movimenti la giacca animata deve compiere e come esteticamente sarebbe stata, è giunto il momento di immergersi nella realizzazione meccanica e robotica vera e propria, prima il braccio:

giacca animata braccio

quando a novembre 2012 ci siamo incontrati una delle prime difficoltà che mi ha esposto nella realizzazione della giacca animata è proprio stato il braccio, la prima versione infatti Matteo aveva posto il servo sulla giuntura.

La posizione del servo evidenziava la difficoltà del braccio robotico a sollevare il peso della manica.

Ho suggerito a Matteo di controllare sul proprio corpo come funzionassero i muscoli ed i tendini dell’avambraccio e di consultare i disegni di Leonardo da Vinci a cui è attribuito il disegno del primo umanoide.

Il motivo del suggerimento nasce dal fatto che nei disegni di Leonardo da Vinci era chiaro che le corde ( tendini ) non insistono sulle giunture ma a qualche centimetro di distanza e tale doveva essere anche il braccio realizzato per la giacca animata.

Elettronica della giacca animata

Per la parte elettronica  e la programmazione Matteo si è fatto aiutare da Stefano Springhetti ed Egidio Vasile, suoi amici.

Ed ecco cosa hanno realizzato:

giacca animata scheda controllo servi

la scheda di controllo e le schedine accessorie sono state realizzate per animare la giacca, e sono state montate sulla struttura portante:

giacca animata scheda controllo montata

a cui sono poi stati applicati degli speciali bottoni luminosi:

giacca animata bottone luminoso

completate i singoli elementi la giacca animata è stata sistemata su un supporto con cui Matteo può portarla facilmente in scena:

giacca animata

ed ecco il risultato finito:

giacca animata finita

In bocca al lupo Matteo attendo trepidante la prima data di questo capolavoro teatrale.

Permanent link to this article: http://www.mauroalfieri.it/elettronica/giacca-animata-matteo-trenti.html

2 pings

  1. […] dei suoi due amici: Stefano Springhetti ed Egidio Vasile che come nella realizzazione della giacca animata hanno messo in gioco le loro grandi capacità elettroniche ed informatiche per realizzare e […]

  2. […] hai letto i precedenti articoli dedicati alla valigia ed alla giacca realizzate da Matteo, conosci già la storia che ha ispirato l’autore a scrivere questo […]

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.