Fotovoltaico: inseguitore solare – il sensore

Un inseguitore solare non potrebbe essere tale senza un sistema che gli consenta di inseguire il sole 🙂 è ovvio ed il principo su cui si basa un inseguitore solare è molto semplice: confronta l’irradiazione solare rilevata da due sensori.

Schema di montaggio sensoreI due sensori che puoi utilizzare sono delle comuni fotoresistenze (componenti che variano la loro resistenza in funzione della quantità di luce che le colpisce) l’importante è che tu le monti in modo che siano inclinate l’una rispetto all’altra di 90°, come è rappresentato in figura.

Il circuito di comparazione confronta il valore assunto dalla prima fotoresistenza con quello della seconda e attiva un relè o il suo speculare al fine di raggiungere il grado di irradiazione pari tra le due fotoresistenze.

In pratica quando il sole è perpendicolare alla base del sensore ciascuna fotoresistenza ha il medesimo valore dell’altra, non fa rilevare differenze al circuito di comparazione; quando il sole si sposta (ruota) verso la fotoresistenza destra il circuito rileva una differenza di irradiazione tra le due resistenze, quella destra riceve più luce, e quindi si sposta verso destra fino a raggiungere l’equilibrio.

Ed ecco il mio circuito:

Circuito Inseguitore

Circuito Inseguitore

Quello che vedi nella figura è una kit che ho acquistato dalla PROSOL.
Se osservi bene il disegno potrai vedere che ho inserito alcuni riquadri che circondano dei fili, potrai distinguere 2 collegamenti per l’alimentazione del circuito, 3 collegamenti verso il circuito sensore e 4 per il collegamento con i motori, un ponte H rudimentale.

Il sensore lo puoi realizzare con una piccola scatola di plastica da cui farai uscire i collegamenti verso il circuito appena visto:

Sensore Inseguitore solare

Sensore Inseguitore solare

Ricorda che questo sensore sarà collocato sul pannello e quindi all’estreno, per cui dovrai proteggerlo bene dagli agenti atmosferici senza impedirgli di “vedere” la luce, il mio suggerimento è di copreire il sensore con del plexyglass siggillandolo con del silicone o con della colla a caldo.
Avrai notato la presenza di una 3° fotoresistenza, vedremo in seguito a cosa ti serve.

Infine non ti resta che fissarlo al pannello in modo che la basetta sia parallela al pannello, questa fase è importantissima perchè il servomotore sposta il pannello in funzione della rilevazione avuta dal sensore, se il sensore ed il pannello non sono allineati il risultato che ottieni è una posizione errata del pannello rispetto al sole e quindi un minor apporto di luce da convertire in energia.
Io l’ho montato in questo modo:

Sensore inseguitore solare montato

Sensore inseguitore solare montato

Buon lavoro.

Permanent link to this article: http://www.mauroalfieri.it/elettronica/fotovoltaico-inseguitore-solare-il-sensore.html

12 comments

Skip to comment form

    • Lazar on 9 febbraio 2012 at 18:22
    • Reply

    Salve,mi chiamo Lazar Mihailovic e vorei realizzare un inseguitore solare per il prgetto d’esame di 5 ITIS,ma avrei bisogno di un piccolo aiuto riguardo i componenti e riguardo il kit della PROSOl se potreste aiutarmi ve ne sarei molto grato.

    1. Che tipo di aiuto ti occorre? Hai valutato di realizzarlo con Arduino, sarebbe molto più semplice e non avresti bisogno del kit. Inoltre puoi scegliere se usare un motore a corrente continua o passo-passo.

      Ciao
      Mauro

    • Francesco on 28 luglio 2013 at 07:54
    • Reply

    Ciao Mauro . Ho realizzato un inseguitore ma non so come vanno vanno posizionate le 3 foto resistenze. Specialmente la terza…. Mi potresti aiutare ? Vorrei qualche disegno più dettagliato ..
    Grazie anticipatamente…

    1. Ciao Francesco,
      nell’articolo ho descritto le fotoresistenze da inserire per l’inseguitore solare e sono solo due.
      La terza la utilizzo o é interruttore crepuscolare per le luci del giardino ma non ha nulla a che fare con l’inseguitore solare.

      Mauro

    • Francesco on 4 agosto 2013 at 07:52
    • Reply

    Ciao Mauro. Come si realizza un inseguitore con Arduino ? È più semplice rispetto a tutte queste schede che si trovano su internet? (Tipo prosol) E poi sono più affidabile?
    Grazie.
    Francesco..

    1. Ciao Francesco,
      il mio primo inseguitore solare l’ho realizzato con un kit della prosol che reputo ottimo, a cui ho aggiunto un mio circuito crepuscolare molto semplice per rilevare il buio.

      Ho voluto riprodurre con arduino il progetto perché non tutti sanno saldare il kit e perché con la programmazione arduino puoi eseguire altre funzioni se vuoi.

      Un esempio potrebbe essere un inseguitore a 2 assi e non solo ad un asse, puoi gestire dei servomotori che sono più precisi di motori in cc controllati da relè, ecc…

      Mauro

    • Francesco on 5 agosto 2013 at 10:33
    • Reply

    Ciao Mauro.
    Ma per quando riguarda la programmazione non è difficile? È che scheda dovrei acquistare ? È dove?
    Comunque in quando riguarda le saldature e i collegamenti me la cavo benissimo.
    Tu cosa mi consigli??

    1. Ciao Francesco,
      non ho chiaro se vuoi provarci con arduino o un kit della prosol.
      Nel primo caso è necessario che tu legga un po di articoli sulla programmazione, trovi il mio corso on-line sul blog e puoi renderti conto della difficoltà.

      Io organizzo anche corsi in aula se vorrai parteciparvi.

      Mauro

    • Mattia on 6 febbraio 2014 at 15:46
    • Reply

    Buongiorno Mauro, vorrei costruire un inseguitore solare con arduino per un progetto di maturità, ma avrei bisogno di aiuto soprattutto teorico, se ha tempo e voglia mi scriva una mail cosi le illustro la totalità del progetto.
    Grazie in anticipo
    Mattia

    1. Ciao Mattia,
      ciò che mi manca è proprio il tempo per analizzare i progetti di tutti gli studenti che da questo periodo in poi iniziano numerosi a scrivermi per ricevere la soluzione del progetto di maturità.

      Ti invito a leggere gli articoli che ho scritto simili al tuo progetto, e non solo, poi potrai scrivermi se hai dei dubbi ed io proverò ad aiutarti.

      Onestà nei confronti della conoscenza che solo lo studio può dare non scrivo progetti di maturità per nessun allievo neanche a pagamento, offro a tutti la possibilità di chiedermi delle info specifiche e di ragionare con i miei tutorial.

      Mauro

    • Saro Russo on 2 febbraio 2018 at 07:10
    • Reply

    In casa ho un impianto fotovoltaico da 3 kw e pertanto mi serve sapere se esiste e dove comprare un circuito (anche a cellula solare) che nel momento di carica più’ forte, attivi un relè’ di capacita adeguata a far accendere uno scaldacqua elettrico da 100 litri. Grazie in anticipo x la risposta che spero sia via e-mail.
    Grazie in anticipo.

    1. Ciao Saro,
      purtroppo un dispositivo di questo tipo non lo conosco.
      Potresti realizzarlo con Arduino verificando la tensione proveniente da un pannello solare usato come sonda ed attivare di conseguenza un relè.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.