Effector Delta 3d printer K250 terza parte

L’Effector Delta 3d printer K250 è il componente che sostiene l’estrusore collegato ai braccetti che hai realizzato leggendo il precedente articolo

Effector Delta 3d printer K250

Per il mio Effector Delta 3d printer K250 ho deciso di prendere un progetto realizzato da un altro appassionato makers sul sito thingiverse modificabile, ossia del quale l’autore ha rilasciato i file .scad che ho potuto modificare con OpenSCAD ( leggi articolo sul software ).

Il progetto originale è Mini Kossel Basic Dual Extruder Effector di kkronyak

Il progetto Effector Delta 3d printer K250

Dopo aver scaricato il progetto originale ho derivato il mio personale progetto Effector Delta 3d printer K250 eliminando un estrusore, spostando la posizione dell’estrusore restante al centro e modificando il foro centrale per adattarlo al modello E3D V6 in mio possesso:

effector single

l’immagine sopra mostra il risultato finale della mia elaborazione dell’effector stesso.

Oltre all’effector ho deciso di modificare anche il blocco che viene avvitato per fermare l’estrusore nella sua sede ed evitarne la caduta:

hotend fan single 30 gradi

ho aggiunto anche due alette inclinate a 30° circa e forate con vite M3 per consentirti di realizzare e montare la ventola di raffreddamento del filamento.

La stampa dell’effector

Larealizzazione dell’effector Delta 3d printer K250 l’ho realizzata con un’altra stampante 3D ( stampanti che producono parti di altre stampanti .. macchine che sono in grado di riprodursi .. ) presso WeMake Milano.

Ecco una rassegna di foto scattate durante la stampa del pezzo con una LuzBot:

il prodotto finale è di buona qualità e sopratutto preciso, cosa fondamentale.

Il montaggio dell’estrusore e dell’effector sui bracetti

Terminata la realizzazione e verificate le corrette dimensioni puoi procedere al montaggio prima dell’estrusore E3D V6 con l’effector:

Supporto estrusore basso

nota che ho utilizzato i due fori centrali simmetrici per far passare i fili relativi alla resistenza di riscaldamento dell’estrusore sia i cavi della sonda di temperatura.

Ultimato il montaggio dell’estrusore puoi collegare tutto l’effector ai braccetti in fibra di carbonio realizzati con i traxxas:

Estrusore delta montato

Nei prossimi articoli collegheremo gli endstop, finecorsa in italiano, e vedrai il primo movimento della Delta 3d printer K250.

Puoi scaricare i miei file e immagini direttamente dal sito su cui l’ho pubblicato: Kossel Single Extruder Effector

Cortesemente, prima di inserire i commenti leggi il regolamento

Permanent link to this article: http://www.mauroalfieri.it/elettronica/effector-delta-3d-printer-k250-terza-parte.html

2 comments

1 ping

  1. Salute Mauro Alfieri,

    sono Domenico Petrarulo e vorrei comprare una stampante Delta 3d printer K250 elettronica gia montata e calibrata pronta all`uso. Potresti dirmi che elettronica usa e che tipo di file.
    rimango in attesa di una risposta.
    SALUTI CORDIALI
    Domenico Petrarulo

    1. Ciao Domenico,
      in primo luogo sconsiglio di inserire nei commenti numeri di telefono o caselle email è simile a scriverli in un bagno pubblico 🙂
      Se vuoi acquistare un prodotto già assemblato a cosa ti occorre conoscere l’elettronica che utilizzo?
      Ogni prodotto commerciale avrà il suo tipo di elettronica ed il suo software.

      In ogni caso io utilizzo una RAMPS 1.4 con firmware Marlin Kimbra personalizzato come descritto nei miei tutorial.

  1. […] Il collegamento del resto dell’elettronica presente in una stampante 3D non necessita di particolari spiegazioni a parte per gli endstops ( finecorsa ) a cui ho dedicato un articolo specifico che ti invito a leggere se non lo hai già fatto: Delta endstops con microswitch. […]

Lascia un commento

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.